Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Dopo i drastici tagli dovuti alla crisi, le grandi banche assumono nuovamente personale. In totale, nello scorso giugno, gli istituti di credito hanno messo a concorso 1792 posti di lavoro, con un aumento del 159% rispetto al corrispondente mese dello scorso anno.
In prima linea figurano UBS (492 posti) e Credit Suisse (440), secondo l'indice trimestrale elaborato da finews.ch.
Presso assicurazioni e casse malattia si assiste invece a un leggero rallentamento: a giugno i posti vacanti da occupare erano 1074, contro i 1086 di dodici mesi prima. Il calo è da addebitare in particolare agli assicuratori malattia, che da un anno all'altro hanno ridotto l'offerta del 17%.
In totale, scrive anche finews.ch, banche, assicurazioni, revisori di conti e società di consulenza hanno messo a concorso lo scorso mese 4045 posti, il 56% in più di un anno fa. La crescita più marcata si registra nel settore dell'informatica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS