Tutte le notizie in breve

Isola Madre, sul lago Maggiore

(sda-ats)

Non sono soltanto i Caraibi a offrire mete affascinanti, anche un paese alpino come la Svizzera ha sorprendentemente molto da dare in fatto di isole. E' quanto evidenzia una nuova guida di Heimatschutz Svizzera, appena pubblicata.

Vengono presentate trentatré isole e isolotti di laghi e corsi d'acqua interamente o parzialmente in territorio elvetico che meritano una visita.

Creati in seguito alla costruzione di una centrale o al deposito del materiale di scavo di un traforo, riserve naturali, sede di un castello, creano un collegamento straordinario tra natura e cultura architettonica. La nuova pubblicazione ne racconta la storia, ne illustra le connessioni e invita a scoprirle nelle loro dimensioni emotive, commemorative o turistiche.

Prima che il moderno turismo eleggesse le isole a meta vacanziera per romantici e idilliaci soggiorni, questi luoghi erano malfamate destinazioni d'esilio e di pena, ostacoli per la navigazione o scenari di avventure alla Robinson Crusoè.

Durante il Medioevo, le isole erano apprezzati luoghi strategici che favorivano l'edificazione di opere difensive. Con la costruzione delle centrali idroelettriche e le correzioni fluviali avviate alla fine del XIX secolo, si sono formati nuovi isolotti e banchi di ghiaia nel fiume.

La guida presenta le trentatré isole, con tutta una serie di informazioni su come arrivarci e cosa trovarci

Ordinazioni al sito: www.heimatschutz.ch/shop

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve