Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le FFS attente a clima e ambiente

(sda-ats)

Le Ferrovie federali (FFS) lanciano da oggi una campagna per marcare il loro impegno a favore di clima e ambiente: un grande albero adornerà per un mese la hall della stazione di Berna quale simbolo dell'iniziativa.

Un viaggio in treno produce fino a 20 volte meno emissioni di gas a effetto serra rispetto a un viaggio in auto su un tragitto paragonabile, scrivono le FFS in un comunicato. Dopo il traffico lento, la ferrovia è pertanto il mezzo di trasporto più rispettoso del clima e più efficiente sul piano energetico.

Per continuare a migliorare il bilancio ambientale, entro il 2025 le Ferrovie puntano a dimezzare le emissioni di CO2 rispetto al 1990 e utilizzare corrente di trazione proveniente esclusivamente da fonti rinnovabili. Inoltre nei prossimi 8 anni puntano a risparmiare il 20% del proprio consumo energetico previsto per il 2025, equivalente al consumo annuale di tutte le 150 000 economie domestiche del Cantone Ticino.

Un importante contributo in questo senso - rilevano ancora le FFS - è dato dalla tecnica di guida del macchinista, al quale vengono fornite raccomandazioni per evitare fermate non pianificate davanti ai segnali. I treni circolano così in modo più fluido e soprattutto più efficiente a livello energetico, riducendo inoltre l'usura del materiale rotabile.

Il principale potenziale di riduzione delle emissioni di CO2 non risiede tuttavia nell'esercizio ferroviario, bensì negli edifici e negli impianti. Nel momento di rinnovare gli impianti di riscaldamento, le FFS scelgono sistematicamente fonti di energia rinnovabili: i vecchi riscaldamenti a combustibili fossili vengono sostituiti con termopompe o sistemi a legna. Le locomotive ibride di manovra di ultima generazione consentono inoltre di ridurre il consumo di diesel.

Un hotspot naturale lungo i binari

Le FFS forniscono inoltre un contributo anche alla tutela della diversità delle specie: le zone verdi lungo i binari corrispondono a una superficie complessiva pari a 7200 campi da calcio e ospitano numerosi animali e piante, tra cui dieci specie di orchidee indigene.

Per mantenere questi biotopi le Ferrovie curano regolarmente le scarpate. Il fascio di binari tra la stazione centrale di Zurigo e Altstetten, dove vivono numerose lucertole muraiole, ha ricevuto dalla fondazione Natura & Economia il marchio "Parco naturale". Sull'area dove sorgerà il futuro Gateway Basel Nord viene salvaguardato l'habitat del colubro liscio, della mantide religiosa e di altre specie animali con l'installazione di ripari per rettili e sottopassaggi di binari.

E ancora: tra Rupperswil (AG) e Aarau la linea ferroviaria a quattro binari attraversa il bosco di Suhret, corridoio d'importanza nazionale per gli animali selvatici. Ebbene, per consentire agli animali di attraversare i binari senza pericoli, le FFS hanno allestito un sottopassaggio e hanno deviato il sentiero degli escursionisti, ottenendo discreti risultati. Come documentato da postazioni fotografiche, il passaggio faunistico è utilizzato da caprioli, volpi, puzzole, tassi e martore.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS