Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Marine Le Pen (foto d'archivio)

Keystone/AP/JEAN-FRANCOIS BADIAS

(sda-ats)

La Francia "non ha alcuna responsabilità nel rastrellamento al Velodromo d'Inverno", semmai la colpa "ricade su responsabili che erano al potere allora, non sulla Francia".

Così Marine Le Pen in una intervista tv. Il 16 luglio del 1942, 4'500 tra poliziotti e gendarmi francesi arrestarono più di 13.000 ebrei per conto dei nazisti. La gran parte vennero deportati nei campi di sterminio e non fecero più ritorno a casa.

"Hanno insegnato ai nostri figli a criticare il Paese, a vedere solo gli aspetti storici più oscuri. Ora voglio che siano di nuovo fieri di essere francesi", ha detto la candidata per le presidenziali del Front National.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS