Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È la resa dei Boko Haram, almeno a parole. Fonti di intelligence si stanno interrogando in queste ore dopo l'ultimo video in cui appare il leader del gruppo fondamentalista nigeriano, Abubakar Shekau, mentre annuncia: "per me è giunta la fine".

I militari di Abuja sono convinti che il video non sia altro che il testamento di Shekau, e che per la formazione integralista sia giunta la fine. "Il messaggio è chiaro", ha precisato una fonte militare di alto rango alla Bbc online. "Vedere Shekau nel video non significa altro che il gioco è finito. È un video di addio". Secondo la fonte un altro segnale della possibile resa del gruppo è anche il linguaggio usato dal suo capo: "per questo terrorista arrogante parlare in un tono così passivo e sottomesso dimostra che è stato sconfitto".

Ma secondo alcuni analisti non è chiaro se il messaggio di resa si riferisca al gruppo tout-court, oppure allo stesso Shekau, e ad una sua possibile abdicazione in favore di altri eventuali leader. E non si esclude che il video possa anche essere una macchinazione, una trappola, un inganno da parte dello stesso Shekau. Ma il volto stanco ed emaciato, la sua barba folta, fanno però pensare che il capo dei jihadisti nigeriani non se la stia passando bene. Dopo anni di guerriglia, costata la vita a migliaia di persone, il gruppo appare sempre più relegato in una area a ridosso tra la Nigeria ed il Camerun grazie all'intensificarsi delle operazioni militari, con numerosi terroristi uccisi e ostaggi liberati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS