Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Entro il 30 giugno quasi 50 imprese farmaceutiche pubblicheranno sul loro sito internet le somme versate ai medici e agli ospedali. Non ci sarà però una banca dati comune per tutte le industrie del settore.

Scienceindustries - associazione mantello del settore chimico, farmaceutico e biotecnologico - intende lottare contro le speculazioni di clientelismo e dipendenza rendendo pubbliche le prestazioni da lei pagate ai medici.

Questa azione di trasparenza è iniziata negli Stati Uniti e si è estesa all'Europa. In Svizzera il codice di cooperazione farmaceutico, messo a punto da scienceindustries, è entrato in vigore nel 2014. Dallo scorso anno le aziende hanno iniziato a censire i pagamenti ai medici e fra 15 giorni saranno consultabili in rete.

Non è prevista però la creazione di una banca dati comune, come avviene negli USA. I versamenti riguardano in particolare retribuzioni per conferenze, studi, perizie o formazioni. Una cinquantina di imprese, che realizzano l'80% del fatturato del settore, hanno firmato il codice.

Questa trasparenza aumenta la credibilità e soddisfa una richiesta della società. Per questo è sostenuta dalla Federazione dei medici svizzeri (FMH).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS