Navigation

Legno senza lignina, nasce un nuovo materiale più resistente

Il legno diventa un materiale high-tech. sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 11 novembre 2019 - 16:20
(Keystone-ATS)

Il legno può essere un materiale high-tech: i ricercatori del Laboratorio federale di prova dei materiali e di ricerca (Empa) a Dübendorf (ZH) lo hanno reso più flessibile e resistente, rimuovendo la lignina.

Si aprono varie opportunità nei campi dell'industria automobilistica, dell'aeronautica e dell'arredamento. "Abbiamo trovato il modo di migliorare notevolmente le proprietà meccaniche del legno", spiega Ingo Burgert, che dirige un gruppo di studiosi dell'Empa) e del Politecnico federale di Zurigo, citato in un comunicato odierno.

I ricercatori hanno rimosso la lignina - che in natura dà stabilità, impedendo alle fibre di cellulosa di flettersi - con un acido. "Così si rimuove la colla naturale dal legno", spiega Marion Frey, che fa parte del team di ricerca e che sta completando una tesi di laurea sul tema. La cellulosa residua può così assumere, allo stato umido, qualsiasi forma: gli spazi intercellulari occupati dalla lignina assorbono acqua, che scioglie i legami tra le cellule, permettendo ogni tipo di manipolazione. Una volta essiccate, le cellule si aggrappano però l'una all'altra, creando legami rigidi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.