Navigation

Lele Mora disposto a far rientrare soldi da Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 giugno 2011 - 16:53
(Keystone-ATS)

Lele Mora, l'impresario dei vip arrestato ieri per bancarotta fraudolenta, è disposto a far rientrare i soldi che avrebbe trasferito in Svizzera. Lo hanno spiegato i suoi legali, gli avvocati Luca Giuliante e Nicola Avanzi, ai cronisti, dopo un colloquio avuto con i pm di Milano Eugenio Fusco e Massimiliano Carducci.

"Aderiremo alle rogatorie fatte dai pm in Svizzera - ha spiegato l'avvocato Giuliante -, sarà una rogatoria semplificata, cioè noi metteremo a disposizione la documentazione".

I pm che coordinano l'inchiesta infatti hanno 'acceso' alcune rogatorie per rintracciare i soldi che l'agente avrebbe portato in Svizzera, distraendoli dal patrimonio della società LM Management. Questo vuol dire che farete rientrare i soldi dalla Svizzera?, hanno domandato i cronisti. L'avvocato Giuliante ha risposto: "Se ci sono ancora...".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?