Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Questioni bilaterali ed europee in materia di trasporti" sono state al centro di un colloquio di lavoro svoltosi oggi a Milano tra il ministro italiano delle infrastrutture Maurizio Lupi e la consigliera federale Loris Leuthard, che assieme hanno poi visitato i cantieri di Expo 2015.

È quanto indica un comunicato del DATEC, il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni.

I due ministri, si legge nella nota, "hanno discusso della rete trans-europea dei trasporti TEN-T" e degli "ampliamenti per la realizzazione di un corridoio continuo" sull'asse del San Gottardo volto a "garantire il trasporto su rotaia di semirimorchi e container con un'altezza di quattro metri".

La consigliera federale "ha inoltre chiesto aggiornamenti in merito alla tratta Mendrisio-Varese, che collegherà il Cantone Ticino con l'aeroporto della Malpensa".

Sul territorio svizzero, la tratta tra Como e Stabio via Mendrisio verrà aperta al traffico con il cambiamento d'orario 2014, afferma il DATEC. L'offerta si limiterà in un primo momento alle ore di punta. Sulla parte italiana, l'apertura è prevista per metà 2016. Dopo una fase di interruzione i lavori sono parzialmente ripresi.

Per l'Expo di Milano sono attesi 20 milioni di visitatori - di 12 milioni dall'Italia - e 24 milioni di ingressi (perché molti torneranno). Lo ha detto il commissario all'Expo, Giuseppe Sala, in commissione Antimafia al parlamento italiano, sottolineando che ci sarà una media di 130 mila visitatori al giorno, con picchi di 250 mila.

SDA-ATS