Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La presidente della Confederazione Doris Leuthard ha incontrato oggi ad Astana, a margine dell'Expo "Energia del futuro", il suo omologo kazako Nursultan Nazarbayev.

Temi dei colloqui: lo sviluppo della cooperazione bilaterale in ambito politico ed economico e l'iniziativa "Belt and Road".

I due Paesi collaborano strettamente in seno alle istituzioni di Bretton Woods: dal 2010 Astana è membro del gruppo di voto svizzero presso il Fondo monetario e la Banca mondiale. Attualmente il Kazakistan è inoltre il principale partner commerciale della Confederazione nell'Asia centrale, spiega in una nota il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC).

All'Expo di Astana, Leuthard ha presentato la ristrutturazione del sistema energetico svizzero che tiene conto di esigenze sia economiche, attraverso la ricerca e l'innovazione, che ecologiche, proteggendo il clima e riducendo la dipendenza dall'energia fossile.

Il padiglione svizzero - chiamato "Flower Power" in onore della forza della natura e del suo potenziale sotto forma di energie rinnovabili - è suddiviso in quattro ambienti tematici che riproducono: la capanna del Monte Rosa, una casa in cui vengono preparati piatti di rösti, un'altra dedicata all'acqua e una in cui viene presentata l'innovazione svizzera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS