Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente del Partito socialista (PS) Christian Levrat critica duramente Ueli Maurer per le sue affermazioni sulle attività dei ricchi nelle piazze offshore: egli ritiene "sfrontato" che il ministro delle finanze difenda pratiche volte a pagare meno tasse.

In un'intervista pubblicata ieri dal Blick, Ueli Maurer ha difeso la possibilità per i contribuenti facoltosi di investire in attività offshore dicendo: "Dobbiamo offrire queste possibilità. Non sono ricco, ma senza i ricchi dovrei pagare più imposte". A suo avviso le leggi svizzere in materia sono "ampiamente sufficienti". Non si può mettere ogni attività sotto controllo statale e "non dobbiamo porci come i più moralisti del mondo", ha anche aggiunto.

Secondo il consigliere agli Stati friburghese le attività offshore lecite sono di fatto utilizzate illegalmente in oltre il 90% dei casi. "Che il nostro responsabile delle finanze banalizzi l'evasione fiscale tramite conti offshore è una sfacciataggine e dannoso per la Svizzera", dice il presidente socialista in un'intervista odierna, sempre al quotidiano Blick.

"Se con queste operazioni i superricchi possono nascondere miliardi alle autorità fiscali, alla fine siamo noi tutti a pagare il conto", aggiunge Levrat. Le dichiarazioni di Maurer "sono uno schiaffo ai semplici contribuenti onesti". Secondo il socialista le affermazioni del ministro democentrista avranno ripercussioni negative sulla morale fiscale dei contribuenti e sulla reputazione della Svizzera.

Levrat ritiene poi poco difendibile l'argomentazione di Maurer che i ricchi pagano comunque più imposte. È quanto prevedono le leggi e se il ministro vuole cambiare qualcosa non ha che da presentare una proposta per alleviare la pressione fiscale sui più abbienti.

Il presidente del PS non vuole giudicare se Maurer sia ancora sostenibile come ministro delle finanze. Ma ritiene che il compito del consigliere federale zurighese sia di "evitare ogni sorta di frode fiscale o sottrazione di imposte e non di cantare le lodi della criminalità fiscale".

E - aggiunge - se egli non vuole occuparsi del rispetto delle leggi fiscali, non ha che da trasferire il dossier alla ministra di giustizia e polizia Simonetta Sommaruga (socialista come Levrat).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS