Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BEIRUT - C'è Israele è dietro all'omicidio dell'ex premier libanese Rafik Hariri nel 2005: lo ha affermato stasera il sayyid Hasan Nasrallah, leader del movimento sciita Hezbollah, in un discorso a migliaia di sostenitori a Beirut.
Parlando in videoconferenza in occasione del quarto anniversario della "Vittoria divina" contro Israele nella guerra dell'estate del 2006, Nasrallah ha annunciato che "il prossimo 9 agosto terrò una conferenza stampa in cui vi presenterò un rapporto dettagliato e approfondito, basato su prove, che Israele è dietro all'assassino di Rafik Hariri".
Nelle settimane scorse lo stesso leader sciita aveva affermato pubblicamente che il Tribunale speciale per il Libano, incaricato di far luce sull'assassinio di Hariri e sugli altri attentati che hanno colpito il Paese dal 2004 al 2007, "accuserà membri di Hezbollah" di esser coinvolti nel crimine.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS