Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BEIRUT - Un anno dopo i primi colloqui, il leader druso libanese antisiriano Walid Jumblat ed il movimento sciita Hezbollah, appoggiato da Damasco e Teheran, hanno firmato la riconciliazione in una riunione tenuta a Shuwayfat nei pressi di Beirut, mettendo così fine alle tensioni nate dopo la guerra del 2006 ed i sanguinosi scontri del maggio 2008.
"Se questi scontri si fossero allargati il paese sarebbe entrato in un ciclo infernale di violenza, che avrebbe messo fine alla coabitazione" tra le diverse comunità religiose del Libano, ha detto Jumblat.
Il rappresentante di Hezbollah, il deputato Mohammad Raad, ha elogiato il "coraggio" del leader druso. Leggendo un discorso preparato dal leader di Hezbollah, Hassan Nasrallah, il deputato ha affermato che la riconciliazione ha un valore "strategico" e che drusi e sciiti ora "saranno uniti, pur nel rispetto delle diverse posizioni, di fronte al nemico israeliano che ci minaccia".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS