Navigation

Libano: sale a 19 morti bilancio crollo palazzina

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 gennaio 2012 - 15:18
(Keystone-ATS)

È salito a 19 morti e 14 dispersi il bilancio del crollo di una vecchia palazzina di sei piani abitata in maggioranza da immigrati avvenuto ieri a Beirut, secondo quanto riferito dal Dipartimento per la sicurezza generale.

I cadaveri di 7 libanesi, 7 sudanesi, 3 filippine e 2 egiziani sono stati finora recuperati, secondo il capo del Dipartimento, generale Raymond Khattar, citato dal sito del quotidiano An Nahar. Le operazioni di soccorso per trovare i 14 condomini ancora mancanti all'appello sono rese più difficili dalla pioggia torrenziale che ha cominciato a cadere sulla capitale libanese nel primo pomeriggio.

Anche nei giorni scorsi intense precipitazioni si erano abbattute su Beirut, ma non è chiaro se ciò abbia a che fare con le cause del crollo, avvenuto nel quartiere cristiano di Achrafiyeh. Il primo ministro, Najib Miqati, ha costituito una commissione d'inchiesta formata da esperti per appurare le cause del disastro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?