Navigation

Libano: violente proteste si allargano da Tripoli a Beirut

Scontri tra esercito e manifestanti anti-governativi sono ripresi oggi a Tripoli, nel nord del Libano. Nella notte sono state ferite decine di persone e un giovane dimostrante è morto. KEYSTONE/AP/Bilal Hussein sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 aprile 2020 - 17:37
(Keystone-ATS)

Sono ripresi oggi gli scontri violenti a Tripoli, nel nord del Libano, tra esercito e manifestanti anti-governativi., che si sono scagliati contro le banche nel contesto della grave crisi economica. E anche a Beirut scoppiano nuove violente proteste anti-governative.

A tripoli è stata una notte di violenza durante la quale sono state ferite decine di persone e un giovane dimostrante è morto in seguito alle ferite riportate.

Le tensioni odierne sono riesplose proprio dopo il funerale nelle vie del Tripoli del 26/enne Fawwaz Samman, ucciso secondo i media locali da spari di arma da fuoco esplosi dall'esercito.

Centinaia di manifestanti occupano alcuni incroci stradali di Tripoli e lanciano pietre e petardi contro i militari, che rispondono con cariche di alleggerimento e gas lacrimogeni.

La maggioranza dei giovani provengono dai quartieri più disagiati del porto settentrionale libanese, epicentro da ottobre scorso delle proteste popolari scoppiate in varie regioni del Libano.

E dopo Tripoli anche Beirut si infiamma con nuove proteste violente da parte di dimostranti anti-governativi, in particolare con atti di vandalismo da parte di manifestanti nella centrale zona che si trova tra Piazza dei Martiri, la via Gemmayze e Tabaris.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.