Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ripresi stamane i lavori alle Camere federali.

KEYSTONE/PETER KLAUNZER

(sda-ats)

Sono ripresi stamane i lavori alle Camere federali. In apertura, il Consiglio nazionale (08.00-13.00; 15.00-19.00) dovrà pronunciarsi sull'estensione della libera circolazione alla Croazia.

Sebbene d'accordo sulla ratifica da parte elvetica dell'intesa tra Berna e Bruxelles, i due rami del Parlamento sono in disaccordo se condizionare o meno la firma al rispetto al rispetto dell'ordine giuridico elvetico.

Il Nazionale si è finora sempre pronunciato contro eventuali restrizioni, mentre gli Stati vogliono che nel decreto venga espressamente menzionato il rispetto delle leggi e della Costituzione, in ossequio all'articolo 121a delle carta fondamentale, articolo che prevede il controllo dell'immigrazione da parte elvetica con tetti massimi e contingenti. Per sbrogliare la matassa si è resa necessaria una conferenza di conciliazione. Su questo oggetto dovrà pronunciarsi anche la Camera dei Cantoni.

L'agenda del Nazionale prevede anche un'iniziativa parlamentare volta a punire - con multe fino a 300 franchi - chi abbandona rifiuti sulla pubblica via.

Il programma del Consiglio degli Stati (08.15-13.00, eventualmente seduta pomeridiana) prevede il disbrigo di tutta una serie di atti parlamentari.

Una mozione chiede l'abolizione dei corsi obbligatori per i detentori di cani, mentre un'altra mozione vuole la costituzione di un organismo volto a controllare la parità salariale tra uomo e donna.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS