Navigation

Liberalizzazioni:confermato lo sciopero dei taxi domani

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 gennaio 2012 - 16:44
(Keystone-ATS)

Sciopero confermato domani per i taxi di tutta Italia. Ne dà notizia la Ciisa Taxi al termine di una riunione con altre organizzazioni sindacali di categoria. I tassisti si fermeranno dalle 8.00 alle 22.00.

"Ci siamo riuniti questa mattina con altre organizzazioni sindacali di categoria per esaminare una eventuale possibilità di revoca del fermo del servizio taxi, previsto per la giornata di domani. Purtroppo, - dichiara Alessandro Atzeni, Presidente Nazionale della Ciisa-Taxi - vista la totale mancanza di informazione e comunicazione da parte del Governo, non è stato possibile revocare il succitato fermo che avrà luogo in ogni città italiana dalle ore 8:00 alle ore 22:00, rispettando le regole previste dalla Commissione di Garanzia in attuazione della Legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali con particolare riferimento alle garanzie del trasporto sociale per anziani, portatori di handicap e malati".

I tassisti auspicano "un incontro urgente con il Governo", ribadendo che "i punti essenziali sui quali discutere saranno quelli della licenza part-time e dell'Authority che dovrebbe essere costituita entro il mese di giugno di quest'anno".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?