Dopo più di tre anni in carcere senza aver mai subito un processo, due giornalisti siriani sono stati liberati nelle ultime ore a Damasco. Lo hanno detto ai media libanesi i loro avvocati.

Hani Zitani e Hussein Ghrer erano stati fermati dai servizi di sicurezza siriani nel febbraio 2012 assieme a Mazen Darwish, loro collega, fondatore e direttore del Centro siriano per la libertà di stampa. Darwish, Zitani e Ghrer hanno passato lunghi mesi nelle celle sotterranee della caserma dell'aereonautica alla periferia di Damasco prima di essere stati trasferiti nella prigione della capitale, quindi a quella di Hama, e infine esser stati riportati a Damasco. Accusati di "atti di terrorismo", il loro processo non è mai cominciato ma è stato rinviato oltre 20 volte. Le fonti interpellate non hanno notizie della sorte di Mazen Darwish, che nel 2014 ha ricevuto il premio internazionale Pinter per gli scrittori coraggiosi e quest'anno ha ottenuto il riconoscimento UNESCO per la libertà di stampa.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.