Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Svizzera e Montenegro elimineranno o ridurranno i dazi doganali sui prodotti industriali e su quelli agricoli trasformati dal prossimo primo settembre, con l'entrata in vigore dell'accordo di libero scambio AELS-Montenegro, approvato dalle Camere federali lo scorso marzo.

L'accordo renderà più dinamiche le relazioni commerciali tra le parti, migliorerà l'accesso al mercato montenegrino dei prodotti d'esportazione svizzeri e permetterà di eliminare in larga parte le attuali discriminazioni su questo mercato derivanti dall'accordo di stabilizzazione e di associazione tra l'UE e il Montenegro. Lo rende noto un comunicato del Dipartimento federale dell'economia.

In sostanza, da settembre i dazi doganali imposti finora dal Montenegro sui prodotti industriali di provenienza svizzera saranno soppressi mettendo gli esportatori elvetici entro la fine dell'anno, in una situazione più favorevole rispetto ai loro principali concorrenti UE e collocandoli successivamente, sullo stesso piano.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS