Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lavoratori emigrati egiziani stanno lasciando Sirte "in gran numero" per tornare in Egitto per "motivi di sicurezza" e perché il Cairo lo ha chiesto loro. Lo riferisce l'agenzia libica Lana

Fonti libiche dal canto loro definiscono "calma" la situazione a Sirte dove è emerso che miliziani affiliatisi all'Isis (Stato islamico) cinque giorni fa hanno preso possesso di varie edifici tra cui due radio e una televisione.

"Ieri Daesh", lo Stato islamico, "ha chiesto ai Fratelli musulmani, che controllano Sirte, di lasciare la città entro tre giorni", ha detto la fonte. Già venerdì l'Isis aveva lanciato a tutte le milizie un precedente ultimatum di tre giorni affinché lasciassero la città entro domenica scorsa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS