Navigation

Libia: Anadolu, Sarraj conquista roccaforte Haftar

Il premier del governo di accordo nazionale libico Fayez al-Sarraj KEYSTONE/AP sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 05 giugno 2020 - 10:56
(Keystone-ATS)

Le forze del governo di accordo nazionale libico riconosciuto dall'Onu e guidato da Fayez al-Sarraj hanno conquistato Tarhuna, roccaforte strategica del generale Khalifa Haftar, circa 80 km a sud-est di Tripoli.

Lo riporta l'agenzia statale turca Anadolu, citando un portavoce dell'operazione militare Vulcano di Rabbia.

"Le nostre forze stanno perlustrando la città e non c'è alcuna resistenza da parte delle milizie di Haftar dopo il loro ritiro" avvenuto nelle scorse ore, ha dichiarato Mustafa al-Majei all'agenzia di Ankara. "Dopo aver pattugliato Tarhuna, attiveremo la direzione della sicurezza nazionale in città, insieme ad altri servizi di sicurezza" e "in coordinamento con il ministero dell'Interno", ha aggiunto il portavoce di Tripoli. "Dopo Tarhuna - ha aggiunto al-Majei - i nostri obiettivi ora sono Sirte, al-Jufra e i pozzi petroliferi nel sud".

Ieri, mentre Sarraj era ad Ankara per incontrare il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, le forze governative hanno annunciato di aver preso il controllo di "tutti i confini amministrativi della capitale" libica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.