Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le autorità libiche hanno deciso di sciogliere tutti i gruppi armati non riconosciuti. La decisione è stata presa dopo la ribellione a Bengasi: gruppi di manifestanti filogovernativi hanno attaccato le sedi di varie milizie islamiche, anche quella di Ansar al Sharia, sospettata di essere dietro all'attentato alla sede diplomatica Usa.

È stata decisa "la cancellazione di tutte le formazioni armate che non sono legittimate dallo Stato" ha detto il presidente dell'Assemblea nazionale libica Mohamed al-Megaryef.

Mohamed al-Megaryef ha inoltre annunciato che le autorità hanno deciso di istituire un 'Centro operativò a Bengasi, insieme all'esercito, le forze del ministero dell'Interno e le brigate degli ex ribelli ora sotto il controllo del Ministero della Difesa.

È stato poi incaricato il Capo di Stato Maggiore di mettere a capo delle formazioni di ex ribelli che hanno combattuto contro il regime di Muammar Gheddafi ufficiali dell'esercito regolare.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS