Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"I nostri aerei non hanno sparato e non spareranno. Sono lì per pattugliamento e per garantire la no fly zone". Lo ha detto il premier italiano Silvio Berlusconi parlando a Torino, chiedendo agli altri stati di fare la loro parte.

"Desideriamo che il comando delle operazioni passi alla Nato e che ci sia un coordinamento diverso da quello istituito finora", ha aggiunto Berlusconi.

"Stiamo vivendo momenti particolari e in queste ore abbiamo dovuto ancora una volta sottolineare - ha spiegato - che per noi sono condizioni essenziali la chiara definizione degli obiettivi della missione in Libia nell'ambito della risoluzione Onu: limitati alla no fly zone, all'embargo e alla protezione dei civili".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS