Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In Libia la protesta dei berberi che da giorni blocca la distribuzione di gas e petrolio dall'impianto di Mellitah, operato dall'Eni e dalla compagnia petrolifera nazionale libica (Noc), sta mettendo a rischio la produzione di corrente elettrica in tutta la parte occidentale del Paese. Lo scrive l'agenzia Lana, citando la compagnia pubblica per l'energia.

"Il fermo delle forniture dall'impianto gas-petrolifero Mellitah impiegate per generare energia sta riducendo la capacità di produrre elettricità nella regione occidentale", dice la compagnia, che fa appello al governo di Tripoli perché adotti "misure urgenti", pena una "drastica riduzione della produzione" elettrica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS