Navigation

Libia: Brega accerchiata, forze rais si ritirano

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 luglio 2011 - 12:57
(Keystone-ATS)

I ribelli libici affermano di aver accerchiato la città di Brega, e che le forze di Gheddafi si stanno ritirando. Gli insorti hanno dirottato la maggior parte delle truppe del regime dal polo petrolifero, ma le strade sono cosparse di mine, il che rende più difficile il controllo dell'area per gli insorti.

Secondo il portavoce Shamsiddin Abdulmolah, i ribelli sono riusciti a circondare Brega, porto cruciale per l'export di petrolio - con una raffineria e un impianto chimico - che per mesi ha segnato il baluardo a est delle truppe di Gheddafi.

"Il corpo principale delle forze di Gheddafi si è ritirato a Ras Lanuf", nell'ovest, ha detto il portavoce raggiunto al telefono dall'agenzia Reuters. Secondo la fonte, i ribelli tentando di prendere il controllo della città sono stati però intralciati dalle mine disseminate dalle forze lealiste, attraverso il centro portuale, ai suoi confini desertici e presso gli impianti maggiori di petrolio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?