A Bruxelles e all'Onu l'Unione europea è unita sulla necessità di azioni urgenti in Libia che includano dure sanzioni. Lo ha detto un portavoce del primo ministro britannico David Cameron.

Il portavoce di Downing Street ha dichiarato che la valutazione comune europea è che le azioni del regime libico sono "totalmente inaccettabili" e che "la brutalità e l'intimidazione" non saranno tollerate".

Downing Street ha confermato che Cameron ha parlato separatamente nelle ultime 24 ore la cancelliera tedesca Angela Merkel, il presidente del Consiglio italiano Silvio Berlusconi e il primo ministro turco Tayyip Erdogan.

"C'è accordo completo che le azioni del regime libico siano totalmente inaccettabili e che la brutalità e l'intimidazione non saranno tollerate", ha detto il portavoce che ha parlato di sanzioni in sede Ue e Onu "che prendano di mira direttamente il regime".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.