Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Cento camionisti egiziani sono stati sequestrati ieri nell'est della Libia: lo riferiscono le autorità egiziane, che sono in contatto con quelle libiche per seguire gli sviluppi della situazione. Secondo il quotidiano Al Masry Al Youm, uomini armati hanno fermato 50 camion e chiesto agli autisti di contattare i leader tribali della cittadina egiziana di Matruh in modo da negoziare il loro rilascio in cambio della liberazione di un prigioniero libico condannato all'ergastolo in Egitto.

Gli egiziani sono spesso presi di mira in Libia. Proprio nei giorni scorsi il ministero degli Esteri del Cairo aveva chiesto ai suoi connazionali di non recarsi in Libia, chiedendo a quelli già presenti nel vicino paese nordafricano di esercitare la massima cautela.

Il rapimento di stranieri per ottenere il rilascio di prigionieri all'estero sta diventando un'arma sempre più comune nelle mani di gruppi radicali.

SDA-ATS