Navigation

Libia: Cnt, a Tripoli solo dopo liberazione intero paese

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 settembre 2011 - 20:14
(Keystone-ATS)

Il Consiglio nazionale di transizione (Cnt) degli insorti libici, che ha sede a Bengasi, ha fatto sapere oggi che si trasferirà a Tripoli solo dopo la liberazione di tutto il territorio della Libia. Lo ha dichiarato oggi il vice-presidente del Cnt, Abdel Hafiz Ghoga, correggendo le affermazioni fatte solo due giorni fa dal numero uno del Cnt, Mustapha Adbel Jalil. Venerdì Jalil aveva annunciato che il Consiglio si sarebbe trasferito "la settimana prossima" a Tripoli, ormai sotto il controllo dei nuovi dirigenti.

"Dopo l'annuncio della liberazione - ha precisato oggi Ghoga - ci sarà forse qualche apparizione simbolica di alcuni membri del Cnt a Tripoli. O anche dello stesso presidente Jalil, ma ciò non vorrà dire che il Cnt si è trasferito" nella capitale. "Ciò avverrà dopo l'annuncio della liberazione di tutto il territorio libico, Sebha, Sirte e Bani Walid", ha aggiunto facendo riferimento alle roccaforti di Muammar Gheddafi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?