Navigation

Libia: comandante Cnt smentisce cattura Mutassim Gheddafi

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 ottobre 2011 - 11:59
(Keystone-ATS)

Un alto comandante delle forze del Consiglio nazionale di transizione (Cnt) ha smentito la cattura a Sirte di Mutassim Gheddafi, figlio del colonnello Muammar Gheddafi. Mutassim è un medico e militare di carriera di 36 anni, che dirige una propria unità di elite.

"Non è vero che Mutassim sia stato catturato", ha detto all'agenzia francese Afp il comandante Wissam ben Ahmed, uno dei capi dell'operazione del Cnt a Sirte: "ma di certo qualche prigioniero afferma che il giovane Gheddafi è qui".

Nella notte, diversi dirigenti del governo di transizione avevano annunciato la cattura del figlio di Muammar Gheddafi.

Nato nel 1975, laureato in medicina e militare di carriera, Mutassim Gheddafi è stato addestrato da ufficiali egiziani. Era stato promosso da suo padre e insediato da questi nel 2007 alla alla testa del Consiglio di sicurezza nazionale. Mutassim comandava anche una unità d'elite e nella struttura di potere precedente alla rivolta, scoppiata lo scorso inverno, era dato come concorrente del fratello Seif al-Islam come possibile successore del padre alla guida della Jamairiyah.

Nel frattempo, i militari del Cnt affermano oggi di aver catturato il mufti della Libia Khaled Tantusch, la più alta autorità religiosa sotto il regime di Gheddafi. "Lo abbiamo preso ieri mattina" a ovest di Sirte, ha affermato il comandante Abdo Salam: "aveva totalmente cambiato aspetto. Era rasato e guidava, cercava di fuggire verso Tripoli".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?