Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La moglie ed i figli del deposto e ucciso leader libico Muammar Gheddafi hanno abbandonato l'Algeria, dove si trovavano dall'estate del 2011, per evitare d'essere estradati. Lo riferisce l'edizione on line del quotidiano arabofono algerino Al Khabar, citando proprie fonti.

Nei giorni scorsi, con una destinazione sconosciuta, sono partiti da Algeri la moglie di Gheddafi, Safia, e i tre figli del Colonnello (Aisha, Hannibal e Mohamed) che avevano ottenuto ospitalità nel Paese per motivi umanitari. Nei loro confronti le autorità libiche avevano inoltrato una richiesta di estradizione, per episodi soprattutto di malversazione e riciclaggio di denaro provento di attività illecite.

L'unica dei familiari che ha creato problemi all'Algeria è stata Aisha a causa delle sue pubbliche dichiarazioni che hanno violato l'accordo con le autorità locali che avevano preteso il massimo riserbo da parte dei Gheddafi, minacciandoli, in caso contrario, d'espulsione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS