Navigation

Libia: festa a Zawiah, duri scontri a Tripoli

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 agosto 2011 - 13:50
(Keystone-ATS)

È festa a Zawiah, la città dei Martiri riconquistata dai ribelli pochi giorni fa, mentre a Tripoli sono in corso duri combattimenti nei dintorni del compound di Muammar Gheddafi.

Nella città a circa 50 chilometri a ovest della capitale centinaia di auto con i vessilli dei ribelli festeggiano la vittoria suonando clacson e intonando canti per la fine del regime. A bordo tante donne e bambini con dipinti sul volto i colori della bandiera ribelle.

A Tripoli intanto testimoni riferiscono di duri scontri nei pressi dell'hotel Rixos, la 'perla' di Gheddafi in cui sono stati ospitati per mesi i giornalisti accreditati. Si affrontano gli insorti e i fedelissimi del Rais: a colpire sono soprattutto i cecchini, ma non mancano i colpi di mortaio o artiglieria e gli scambi con armi pesanti soprattutto carri armati.

Nella città regna l'incertezza più totale non essendoci una vera e propria linea del fronte visto che gli uomini di Gheddafi si sono sparpagliati in piccoli gruppi e mettono in atto una tattica da guerriglia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?