Navigation

Libia: Haftar, tregua con ritiro sostegno Ankara a Tripoli

Il comandante dell'Esercito nazionale libico, Khalifa Haftar si è detto disposto a fermare le ostilità in caso di ritiro dei mercenari siriani dalla Libia e di cessazione dei rifornimenti di armi dalla Turchia. KEYSTONE/EPA/YANNIS KOLESIDIS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 21 febbraio 2020 - 11:19
(Keystone-ATS)

Il comandante dell'Esercito nazionale libico (LNA), Khalifa Haftar, si è detto disposto a fermare le ostilità in caso di ritiro dei mercenari siriani dalla Libia e di cessazione dei rifornimenti di armi dalla Turchia.

"Il cessate il fuoco è il risultato di una serie di condizioni: il ritiro dei mercenari siriani e turchi, la cessazione dei rifornimenti di armi da parte turca a Tripoli, l'eliminazione dei gruppi terroristici (a Tripoli)", ha detto Khalifa Haftar in un'intervista a Ria Novosti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.