Nuovo orrore dello Stato islamico nella regione di Derna, in Libia. I jihadisti hanno decapitato un uomo, l'ingegnere Rouchdi Aqila el- Messouri, e poi hanno fatto scempio del suo cadavere. Lo riferiscono i familiari della vittima al sito Alwasat.

L'episodio si è verificato a el-Fatayeh, a 10 km a est di Derna. Secondo la stessa fonte el-Messouri era stato sequestrato dai jihadisti cinque giorni fa nella sua abitazione e poi condotto in una zona sconosciuta. L'Isis non aveva chiesto nessun riscatto.

I familiari della vittima hanno precisato che i jihadisti dopo avere decapitato l'ingegnere hanno straziato il suo cadavere, separandone la testa e attaccando il corpo dell'uomo ad una vettura che ha fatto il giro della regione di el-Fatayeh. Poi hanno abbandonato per strada il cadavere.

L'Isis controlla questa regione dopo essersi ritirato dal centro di Derna a seguito di violenti scontri con le forze armate libiche e i miliziani della Shura dei mujaheddin.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.