Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Combattenti governativi a Sirte.

KEYSTONE/AP Video/UNCREDITED

(sda-ats)

Il portavoce delle forze fedeli al governo di unità nazionale libico di Fayez al Sarraj, generale Mohamed al Ghasri, ha riferito che a "Sirte dall'inizio dell'operazione per la liberazione della città dall'Isis sono morti 210 soldati, mentre 800 sono rimasti feriti".

Ghasri ha poi aggiunto al portale di informazione Alwasat che "tra le file dell'Isis sono presenti mercenari e giovani, di varie nazionalità, che hanno una certa abilità e vengono impiegati come cecchini.

Questi jihadisti provengono in maggioranza da Paesi africani come Ciad, Somalia e Mali". Ghasri ha poi precisato che i "miliziani dell'operazione hanno ottenuto importanti progressi nelle varie aree di Sirte".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS