Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il console generale di Tunisia a Tripoli ha confermato su radio Mosaique Fm, le informazioni circolanti sulla rete a proposito "dell'arresto e della presa in ostaggio" di circa 172 cittadini di nazionalità tunisina.

Il sequestro è avvenuto nella regione libica di Salaheddine da parte della "Katiba Fajr Libia", una delle milizie appartenenti alla coalizione islamica Fajr Libia che controlla Tripoli. Il motivo sarebbe l'arresto di uno dei capi della milizia avvenuto giovedì scorso in un aeroporto tunisino

Il console ha precisato che l'informazione è stata verificata a partire dalle denunce sporte da cittadini tunisini residenti in Libia, da contatti e verifiche sul posto e che gli arresti si sarebbero verificati negli ultimi tre giorni.

Il funzionario tunisino ha aggiunto che il cittadino libico fermato giovedì all'aeroporto di Tunis-Carthage dovrebbe essere portato davanti ai giudici tunisini nei prossimi giorni. Nel caso di una sua liberazione, poiché non coinvolto in nessuna questione la sicurezza del paese, la questione si dovrà necessariamente concludere con la liberazione dei cittadini tunisini, affermano le parti libiche coinvolte. Le autorità tunisine a loro volta hanno denunciato questi arresti, aggiungendo di aver ricevuto garanzie che saranno trattati bene.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS