Navigation

Libia: ministero esteri, Russia riconosce Cnt

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 settembre 2011 - 09:08
(Keystone-ATS)

La Russia riconosce il Consiglio nazionale degli insorti come legittimo rappresentante della Libia. Lo afferma il ministero degli Esteri in un comunicato.

"Partiamo dal principio che tutti i contratti e gli obblighi saranno rispettati", si legge nella dichiarazione del ministero degli Esteri russo. Nel comunicato si richiamano le riforme annunciate dal Cnt (nuova costituzione, elezioni, e formazione del Governo) e si ricorda che Mosca intrattiene rapporti diplomatici con Tripoli dal settembre del 1955, senza che siano mai stati interrotti.

Il riconoscimento del Cnt da parte di Mosca avviene nello stesso giorno in cui l'inviato presidenziale russo per l'Africa, Mikhail Marghelov partecipa a Parigi alla riunione del gruppo di contatto dei paesi amici della Libia. Finora il Cremlino non aveva riconosciuto il Cnt come unica autorità libica e aveva continuato a sostenere la necessità di un negoziato tra i ribelli e il leader libico Gheddafi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?