Navigation

Libia: ribelli, 150 cadaveri in fossa comune vicino Misurata

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 agosto 2011 - 09:33
(Keystone-ATS)

Una fossa comune con 150 cadaveri di civili è stata scoperta dai ribelli libici a Tawargha, nei pressi di Misurata, la 'città martirè stretta tra Tripoli e Sirte: lo annuncia un portavoce degli stessi insorti.

"Abbiamo trovato una fossa comune a Tawargha con i cadaveri dei civili rapiti a Misurata dalle forze fedeli a Gheddafi", ha detto il portavoce.

I ribelli sostengono di aver trovato un video in cui "i rapitori tagliano la gola alla gente".

Secondo il portavoce inoltre, i ribelli sono avanzati ulteriormente verso Tripoli, arrivando a circa 100 chilometri a est di Misurata, che dista circa 180 km dalla capitale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?