Saif al Islam, figlio del deposto leader libico Muammar Gheddafi, ha inviato tramite il suo avvocato inglese una lettera al ministro degli Esteri britannico, William Hague, in cui chiede di intervenire per evitare che venga condannato a morte dal tribunale libico che lo sta processando.

Come si legge sul sito del Guardian, il legale britannico John Jones si è rivolto al governo di Londra affinché condanni il rifiuto di Tripoli a consegnare Saif alla Corte penale internazionale per le accuse di crimini di guerra e contro l'umanità.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.