Navigation

Libia: testimone, sortite ribelli verso Zawia e Surman

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 agosto 2011 - 17:08
(Keystone-ATS)

Dopo la conquista di Bir Ghanam, 80 km a sudovest di Tripoli, centinaia di ribelli hanno tentato una sortita verso Zawiah e Surman, una manciata di chilometri a ovest della capitale. Lo riferiscono all'ANSA testimoni sul posto.

"Si tratta dei combattenti originari di quelle città, che vogliono riconquistare le proprie case", sottolinea la fonte: "Dopo aver conquistato Bir Ghanam si sono diretti a nord, arrivando fino a 45 km da Zawia e 30 da Surman".

Il colonnello dei ribelli, Juma Ibrahim, portavoce militare per la Libia occidentale, ha confermato le due sortite verso nord, precisando che dopo la controffensiva dei soldati di Muammar Gheddafi le avanguardie ribelli sono state costrette a tornare indietro per consolidare le proprie posizioni difensive.

In questo momento, spiega la fonte, "le forze di Gheddafi sono attestate a qualche chilometro da Bir Ghanam. I ribelli temono in particolare la brigata guidata dal generale Qweldi, fedelissimo di Gheddafi, il cui figlio è stato ucciso diverso tempo fa quando la Nato ha bombardato la sua casa". La brigata sarebbe posizionata nei pressi di una riserva naturale sulla strada che porta da Birg Ghanam a Surman.

La conquista di Zawiah, in cui la 32/a Brigata guidata dal figlio di Gheddafi, Khamis, ha usato il pugno di ferro per reprimere la rivolta anche radendo al suolo la principale moschea della città, taglierebbe le linee di rifornimento delle forze fedeli al rais, e soprattutto la strada costiera che porta fino al confine con la Tunisia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?