Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Parlamento libico di Tobruk, riconosciuto internazionalmente, ha respinto gli emendamenti e le modifiche alla bozza del piano di pace discusso in Marocco sotto l'egida dell'Onu e ha richiamato la propria delegazione per consultazioni. Lo riferiscono i media libici.

Fonti diplomatiche contattate dall'ANSA in Marocco hanno però ribadito che il dialogo tra le parti in causa continuerà per riuscire a trovare un'intesa che soddisfi tutti.

In una nota il Consiglio ha dato il suo sostegno all'accordo politico siglato a luglio, ad eccezione della delegazione del Congresso di Tripoli, e ha sottolineato la sua determinazione ad andare avanti per la realizzazione di una road-map che eviti al Paese di piombare nel caos.

Domenica scorsa le delegazioni dei governi rivali di Tobruk e Tripoli, riuniti a Skhirat in Marocco, avevano raggiunto un "consenso" sui principali punti di un accordo politico per dar vita a un governo di pacificazione in Libia. In quella occasione l'inviato speciale dell'Onu per la Libia Bernardino Leon si era detto certo che entro il 20 settembre il testo sarebbe stato firmato da tutte le parti.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS