Navigation

Libia: Tripoli, la Nato ostacola trattative con ribelli

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 luglio 2011 - 10:15
(Keystone-ATS)

"L'unica parte che accusiamo è la Nato: alcuni stati membri dell'Alleanza non sostengono i colloqui tra il governo e i ribelli" ed è "questo il motivo per cui ci sono stati dei rinvii nell'inizio delle trattative".

Lo ha sottolineato il vice ministro degli esteri libico, Khaled Kaim - secondo quanto riporta oggi The Telegraph on line - spiegando che alcuni progressi sono stati raggiunti in "alcune aree" ma le speranze di una svolta sono precipitate per imprecisati ostruzionismi della Nato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?