Per le autorità statunitensi, la Banca Centrale Libica e la Libyan Investment Authority (Lia), il fondo sovrano libico, "sono direttamente controllate dal colonnello Muammar Gheddafi".

Lo scrive il "Wall Street Journal", secondo cui "fonti ufficiali del Tesoro USA hanno indicato che alcuni degli asset congelati da venerdì appartenevano alla Banca Centrale Libica e al suo fondo sovrano, la Libyan Investment Authority. Gli USA hanno concluso che ambedue erano direttamente controllate da colonnello Gheddafi".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.