Navigation

Libia: Usa; dipartimento stato, armi chimiche al sicuro

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 agosto 2011 - 20:04
(Keystone-ATS)

Il Dipartimento di Stato americano conferma quanto già detto dal Pentagono: tutte le armi più pericolose presenti in Libia, a partite dalle armi chimiche, sono state messe in sicurezza.

Il Dipartimento afferma anche come sia improbabile che i ribelli libici chiedano formalmente la forza di 'peace keeping', anche se potrebbero aver bisogno del supporto internazionale e dell'Onu per poter garantire le attività di polizia. E gli Usa - ha spiegato la portavoce del Dipartimento Victora Nuland - vedrebbero con favore un'eventuale richiesta libica in questa direzione alle Nazioni Unite.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?