Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli Stati Uniti raccomandano a tutti i loro cittadini di lasciare "immediatamente" la Libia, a causa della situazione "imprevedibile ed instabile" nel paese. "I viaggiatori siano consapevoli del fatto che potrebbero essere rapiti, attaccati o uccisi", avverte il dipartimento di Stato.

"A causa di problemi legati alla sicurezza, è stato limitato il personale dell'ambasciata americana a Tripoli, che non ha quindi che mezzi molto limitati per aiutare i cittadini americani in Libia", spiega.

Gli Usa sono ancora traumatizzati dall'attacco dell'11 settembre 2012 contro il consolato americano di Bengasi, che è costato la vita a quattro americani, tra cui l'ambasciatore Christopher Stevens.

SDA-ATS