Navigation

Libia:ad al Qaida armi sottratte da ribelli a Gheddafi

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 luglio 2011 - 12:52
(Keystone-ATS)

I miliziani islamici della galassia terroristica di Al Qaida nel Maghreb sono entrati in possesso di una partita di lancia-missili di fabbricazione russa sottratti dagli insorti libici agli arsenali di Gheddafi. Ne sono convinti gli esperti americani di lotta al terrorismo, secondo quanto riferisce il sito "Sahel intelligence", citato dall'edizione on-line del quotidiano "Le Temps d'Algerie".

La notizia conferma i timori espressi, nelle scorse settimane, sia dall'Algeria che dagli Stati Uniti, di un "canale" che, passando attraverso il territorio algerino, alimenterebbe di armi, anche sofisticate, Aqmi che, a sua volta, sta mostrando una mutata e più potente capacità di agire militarmente nel Maghreb.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?