Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LOS ANGELES - Lindsay Lohan è finita in isolamento nel carcere di Los Angeles per una crisi di nervi. Lo ha rivelato un'ex detenuta della stessa prigione: "Lindsay continuava a piangere - ha raccontato Cheryl Presser -, a tremare e a coprirsi il viso con le mani per tutta la notte. I suoi vicini di cella non la sopportavano più. Quando ha avuto l'ennesima crisi isterica è stata trasferita".
La protagonista di "Herbie, il super maggiolino", è stata dunque portata in isolamento. Il suo avvocato, Shawn Chapman Holley, ha comunque dichiarato alla stampa che Lindsay "è stata trattata bene e ha stretto amicizia con altre detenute".
L'attrice è stata condannata a 90 giorni di detenzione per non aver ottemperato alle disposizioni del giudice che l'aveva obbligata ad un corso di recupero dopo l'arresto per guida in stato di ebbrezza, ma è possibile che venga rilasciata già tra alcuni giorni a causa del sovraffollamento carcerario.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS