Navigation

Lindt&Sprüngli, sensibile calo delle vendite per il coronavirus

Un marchio ben conosciuto non solo in Svizzera. KEYSTONE/WALTER BIERI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 21 luglio 2020 - 10:00
(Keystone-ATS)

La pandemia di Covid-19 ha sensibilmente inciso sull'attività di Lindt&Sprüngli: nel primo semestre lo storico produttore di cioccolato di qualità ha visto il fatturato scendere (su base annua) del 13% a 1,5 miliardi di franchi.

Su base comparabile la flessione è stata dell'8%, ha indicato la società con sede a Kilchberg (ZH). A incidere sulle vendite è stata in particolare la chiusura dei circa 500 negozi nel periodo pasquale. Ma a soffrire è stato anche il comparto gastronomia e gli altri settori.

L'andamento degli affari ha avuto conseguenze sulla redditività: il semestre è terminato con un risultato operativo in calo dell'86% a 17 milioni. L'utile netto è passato da 88 a 20 milioni.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.