Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MESSINA - Salgono a cinque gli indagati dalla Procura di Messina che ha aperto un'inchiesta per accertare se la lite nella sala parto del Policlinico abbia ritardato l'intervento cesareo sulla donna di 30 anni, che subito dopo ha avuto un'emorragia e l'asportazione dell'utero, mentre il figlio ha subito due arresti cardiaci e potrebbe avere avuto danni cerebrali.
Oltre ai due ginecologi che hanno litigato e al direttore dell'unità operativa di ostetricia, i carabinieri hanno notificato altri due avvisi di garanzia, probabilmente, agli altri due medici che hanno poi operato la donna.
Gli indagati devono rispondere a vario titolo di lesioni personali colpose e omissioni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS