Navigation

Locarno: Covid, "The Films After Tomorrow" per stop registi

Domani la direttrice artistica del Filmfestival Locarno annuncerà selezione ufficiale di "The Films After Tomorrow" via Zoom KEYSTONE/URS FLUEELER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 24 giugno 2020 - 17:15
(Keystone-ATS)

Sostenere i registi che hanno dovuto sospendere i loro progetti a causa della pandemia globale per il Covid-19.

Questo lo scopo di "The Films After Tomorrow" del Festival del cinema di Locarno che quest'anno, come tante altre manifestazione, ha annullato l'edizione "fisica" 2020 sostituendola e rimodulandola sostanzialmente con iniziative virtuali.

Il Locarno Film Festival ha selezionato dieci progetti di lungometraggi internazionali e dieci svizzeri. Due giurie attribuiranno un premio in denaro di 70'000 franchi alla produzione a ciascuna delle due selezioni, per aiutarli - spiegano in una nota gli organizzatori - a portare i progetti alla fase successiva di produzione o post-produzione.

I progetti idonei alla selezione comprendevano: progetti di lungometraggi internazionali e svizzeri (a partire da 70 minuti), pensati per una distribuzione cinematografica, sospesi immediatamente prima dell'inizio delle riprese, durante le riprese o durante il montaggio (sviluppo finito, finanziamento chiuso).

Domani sarà dato l'annuncio della selezione ufficiale di "The Films After Tomorrow" via Zoom dalla direttrice artistica Lili Hinstin.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.