Navigation

Logitech, boom delle vendite grazie al telelavoro, vola in borsa

Un marchio ben conosciuto nell'universo informatico. KEYSTONE/LAURENT GILLIERON sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 ottobre 2020 - 17:00
(Keystone-ATS)

L'espansione del telelavoro ha messo le ali a Logitech: il produttore svizzero di mouse, tastiere, webcam e articoli analoghi ha visto il fatturato trimestrale salire per la prima volta oltre il miliardo di dollari.

L'azienda ha corretto fortemente al rialzo gli obiettivi annuali e in borsa il titolo sta vivendo una giornata da incorniciare: ha toccato i massimi di sempre.

Nel periodo luglio-settembre (secondo trimestre del suo esercizio 2020/2021) l'impresa specializzata nelle periferiche per computer ha realizzato ricavi per 1,26 miliardi di dollari (1,16 miliardi di franchi). La progressione su base annua è del 75% (+73% al netto degli effetti valutari), ha indicato oggi il gruppo con sede a Losanna.

Anche la redditività è fortemente aumentata: l'utile netto ha raggiunto 267 milioni di dollari, mentre il risultato operativo Ebit si è attestato a 354 milioni. Si tratta di cifre enormemente superiori alle attese degli analisti, che scommettevano su un giro d'affari di 846 milioni e un Ebit di 113 milioni.

Il presidente della direzione Bracken Darrell ha parlato di un'accelerazione della crescita e di tendenze di fondo che si stanno rafforzando, con l'economia e la società che si allineano alla nuova realtà del coronavirus. I dirigenti d'azienda orientano sempre più il personale su modalità di lavoro ibride e mobili, mentre in ambito domestico dominano videogiochi e altro intrattenimento.

Il gruppo guarda perciò con estrema fiducia al futuro. I vertici hanno così proceduto a un drastico intervento sulle previsioni per l'insieme dell'esercizio, che ora vertono su una crescita del fatturato del 35-40% (in precedenza era atteso un incremento del 10-13%) e un Ebit di 700-725 milioni (410-425).

Più che numeri, questi si sono dimostrati musica per le orecchie degli azionisti: in mattinata alla borsa di Zurigo il titolo Logitech ha superato per la prima volta della storia i 90 franchi (+23%). In seguito è scattato qualche realizzo di guadagno, ma a metà pomeriggio l'incremento era pure sempre del 16%. La performance dall'inizio dell'anno è stratosferica: +85%.

Fondata nel 1981 a Apples (VD), Logitech si è rapidamente espansa nella Silicon Valley californiana. Oggi è una realtà presente in tutto il mondo con prodotti di vari marchi.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.